Pietrapertosa
Pietrapertosa

Comune della provincia di Potenza
Km da Potenza: 40
Km da Matera: 78
Altitudine: mt 1088 slm
CAP: 85010
Abitanti: 1314

Visualizzazione da satellite

 

Il paese, essendo situato a 1088 metri di altitudine, il comune pi alto della BASILICATA. Il suo abitato situato sulle pendici del monte Impiso che fa parte del complesso montuoso delle "Dolomiti Lucane". PIETRAPERTOSA circondato da rocce che hanno aspetti fantastici, alle quali sono stati dati dei nomi che richiamano le loro particolari forme come "laquila reale", "lincudine", "la grande madre" e "la civetta". Il centro sorse prima dellanno 1000 ad opera dei Saraceni che sul luogo costruirono la loro fortezza ed acquist importanza con i Normanni che vi costruirono il castello per assicurarsi una maggiore difesa dagli attacchi degli invasori. Il paese, che prese parte alla rivolta ghibellina nel 1268, fu assegnato da Carlo I dAngi a Guglielmo de Tournespee e poi a Pietro Bourboun. Nel 1600 divenne feudo dei Carafa, poi degli Aprano, dei Suardo, dei Jubero ed infine dei Sifola. Ader con entusiasmo ai Moti Carbonari del 1820-21 e del 1848. PIETRAPERTOSA nota per aver dato i natali allo scrittore Francesco Torraca, autore di numerose opere tra cui i "Poemetti Mitologici dei secoli XIV, XV, XVI" e "Studi per la lirica italiana del duecento". Di grande interesse il Convento di San Francesco, costruito sul luogo dove sorgeva una fortezza utilizzata dai romani e dagli invasori Goti, Longobardi, Normanni e Svevi. Nel 1474 la fortezza venne ceduta ai Frati Minori Osservanti che la trasformarono in Convento. Il vecchio edificio venne rafforzato da otto torri costruite due per ogni lato e ampliato con uno spazio circostante. Lattuale struttura conventuale si articola intorno ad un chiostro quadrato con al centro un pozzo; al lato di essa situata la chiesa di San Francesco in stile gotico nel cui interno sono conservati un coro ligneo intagliato, un polittico ed affreschi del XVI sec., opere di Francesco A. Romano e di Pietrafesa. Interessante la chiesa Madre dedicata a San Giacomo, nel cui interno sono conservati un dipinto su tavola del XV sec. ed affreschi murali del 1300, 1400 e 1500. Nota anche la cappella dellAssunta che conserva una statua lignea della Madonna. Nei dintorni sono visibili i ruderi di una roccaforte longobarda e presso "Tempra di Turi" sono situati i ruderi di "Trifoggio", paese medioevale distrutto nel 1500. Nelle vicinanze possibile fare escursioni utilizzando i vari sentieri delimitati da recinzioni e percorribili a piedi. Il "Sentiero della Croccia" consente di raggiungere gli ultimi resti di unantica citt che risale al IV sec a. C. e di poter ammirare il panorama circostante la "Foresta di Gallipoli Cognato" e la valle del Basento. Il "Sentiero di Tempa Castello" ha inizio in prossimit della fontana di Palazzo(nucleo abitativo che comprende gli alloggi del personale forestale) e conduce ai ruderi di un antico centro, di cui sono visibili le case e le scalinate nella roccia. Sul territorio praticata lattivit agricola tipica di montagna dove sono anche diffuse molte aziende silvo-pastorali.



Per ulteriori informazioni:

http://www.comune.pietrapertosa.pz.it/
Copyright © 2018 Comunita' Montana Alto Basento. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.